Raccolta e trattamento dei rifiuti di rame e di metalli ferrosi e non ferrosi: limite agli illeciti dalla legge 221/2015

(a cura dello Studio Librici)

 

 

L’articolo 30 della legge n.221 del 2015, cosiddetta green economy, in vigore dal 2 febbraio 2016, inserisce all'art. 188 del d. lgs. 3 aprile 2006, n. 152, il comma seguente:

«1-bis. Il produttore iniziale o altro detentore dei rifiuti di rame o di metalli ferrosi e non ferrosi che non provvede direttamente al loro trattamento deve consegnarli unicamente ad imprese autorizzate alle attività di trasporto e raccolta di rifiuti o di bonifica dei siti o alle attività di commercio o di intermediazione senza detenzione dei rifiuti, ovvero a un ente o impresa che effettua le operazioni di trattamento dei rifiuti o ad un soggetto pubblico o privato addetto alla raccolta dei rifiuti, in conformità all'articolo 212, comma 5, ovvero al recupero o smaltimento dei rifiuti, autorizzati ai sensi delle disposizioni della parte quarta del presente decreto. Alla raccolta e al trasporto dei rifiuti di rame e di metalli ferrosi e non ferrosi non si applica la disciplina di cui all'articolo 266, comma 5».

Legalità e credibilità ambientale

(a cura dello Studio Librici)

 

Legalità significa rispetto delle leggi. Questo è un principio fondamentale dello Stato di diritto e soprattutto della società civile per lo sviluppo del bene comune.

In campo ambientale, oltre alle leggi, esiste un codice di comportamento, non scritto, dettato dagli uomini e dalla natura. In quest'ambito si fonda la credibilità ambientale di un’impresa o di un ente, come garanzia di successo economico e sociale.

    Essa, infatti, viene riconosciuta tanto dai consumatori, che determinano l’andamento dei mercati, quanto dalla normativa europea e nazionale, che offre ad imprese ed organizzazioni pubbliche e private, ove lo richiedano, la possibilità di ottenere certificazioni e marchi di qualità ambientali a garanzia della loro credibilità.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, Se vuoi saperne di più clicca su approfondisci, clicca su ok, presti il consenso all'uso di tutti i cookie