Sequestro dell’autocarro adibito al trasporto dell’escavatore adoperato per lo smaltimento illecito di rifiuti.

(a cura dello Studio Librici)

 

            È legittimo, secondo la Corte di Cassazione Sez. IV penale sentenza n. 8599 del 2 febbraio 2016, il sequestro preventivo, disposto ai sensi dell’art. 321 c.1 c.p.p., dell’autocarro utilizzato per il trasporto del mezzo bob cat adoperato per realizzare la condotta di illecito smaltimento di rifiuti.

            Invero, l’autocarro, ancorché non utilizzato per il trasporto dei rifiuti ma approntato per il trasporto di piccoli mezzi meccanici come il bob cat, è da considerarsi bene strumentale alla commissione dell’attività illecita ed è, quindi, qualificabile, ai sensi dell’art.321 c.1 c.p.p., come “cosa pertinente al reato” idonea ad aggravarne o protrarne le conseguenze ovvero ad agevolare la commissione di altri reati (e anche la reiterazione dello stesso).

         La Suprema Corte, con un brevissimo inciso, precisa che, pur sussistendo il requisito della pertinenzialità tra cosa e reato richiesto per l’applicazione del sequestro preventivo, non sussistono, diversamente, i requisiti per l’applicazione della confisca obbligatoria, in quanto l’autocarro non è servito al trasporto dei rifiuti oggetto dell’illecito smaltimento. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, Se vuoi saperne di più clicca su approfondisci, clicca su ok, presti il consenso all'uso di tutti i cookie