Il reato di “Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti” passa dal Testo unico ambientale al Codice penale

(a cura dello Studio Librici)

Il d. lgs. 1 marzo 2018, n. 21 abroga l’art. 260 del d. lgs. n. 152/2006, che disciplina le “attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti”, e lo inserisce con lo stesso testo nel Codice penale all’art. 452-quaterdecies, aggiunto ai sensi dell’art. 3.

La nuova disciplina sanzionatoria segue la precedente modifica del Codice penale introdotta dalla legge n. 68/2015 sugli eco-reati e sarà operativa dal prossimo 6 aprile.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, Se vuoi saperne di più clicca su approfondisci, clicca su ok, presti il consenso all'uso di tutti i cookie