I nuovi criteri ambientali minimi (CAM) per i servizi di pulizia e sanificazione di edifici e ambienti a uso civile e sanitario

(a cura dello Studio Librici)

Pubblicato nella G.U.R.I. n.42 del 19 febbraio 2021, il D.M. 29 gennaio 2021, che entrerà in vigore il 19 giugno 2021 (120 giorni dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale). Con questo decreto, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare adotta i “Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di pulizia e sanificazione di edifici e ambienti ad uso civile, sanitario e per i prodotti detergenti” e abroga i precedenti decreti del 24 maggio 2012 e del 18 ottobre 2016.

In particolare il decreto, nell’ambito del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della Pubblica Amministrazione, adotta:

nell’allegato 1 i criteri riguardanti:

  1. servizio di pulizia di edifici e di altri ambienti ad uso civile;
  2. detergenti per le pulizie ordinarie delle superfici;
  3. detergenti per le pulizie periodiche e straordinarie delle superfici;
  4. detergenti per l'igiene personale;
  5. prodotti in tessuto carta per l'igiene personale;

e nell’allegato 2 i criteri riguardanti:

  1. servizio di pulizia e sanificazione di edifici ed altri ambienti ad uso sanitario.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, Se vuoi saperne di più clicca su approfondisci, clicca su ok, presti il consenso all'uso di tutti i cookie